Che cos’è il “nude make up” o trucco naturale?

È un trucco che non si vede ma al contempo corregge i difetti e in generale dona un effetto armonioso al volto: si tratta di un equilibrato gioco di luci e ombre realizzato grazie a fondotinta, cipria, correttore, blush, matita, ombretto e rimmel.

Per realizzarlo sarà fondamentale stendere un’ottima base utilizzando pennello e spugnetta per picchiettare la pelle rendendo il trucco omogeneo. Alcuni punti luce renderanno il viso più armonico: si potrà dunque aggiungere del correttore più chiaro o illuminante per valorizzare gli zigomi, la fronte, l’arcata delle sopracciglia, la punta del naso e tratteggiare il labbro superiore.  Il tutto andrà fissato con un velo di cipria per rendere uniforme la densità del fondotinta.  Per definire i lineamenti, si potrà ricorrere alla terra sulla fronte vicino all’attaccatura dei capelli e sotto gli zigomi, dal lobo dell’orecchio verso le labbra. Sulle guance del blush nelle tonalità del rosa.

Se il volto è stanco e segnato da occhiaie, usate un correttore con una leggera sfumatura arancione che contrasti l’ombra bluastra della pelle.

L’ombretto sarà rigorosamente chiaro con ombreggiatura tono su tono e indispensabile il rimmel per definire e allungare le ciglia.

Il rossetto sarà tenue, impercettibile, da applicare con un pennellino sottile dall’angolo del labbro verso il centro della bocca.

Il trucco perfetto se vorrete indossare Valrik, abito dallo stile classico ma coloratissimo in grado di valorizzare la figura di ogni donna.